Cosa fare

Cose da sapere a Sansepolcro in caso di lutto

Questa sezione è dedicata alla divulgazione di informazioni utili legate agli istanti immediatamente successivi alla dipartita del proprio caro. A seconda di dove avviene il decesso, infatti, le procedure da seguire e i documenti da produrre possono cambiare anche di molto: per questo motivo, è bene essere informati sulle cose da sapere in questi delicati frangenti. Ifar Lacrimini di San Sepolcro, in ogni caso, è a vostra completa disposizione per ogni evenienza legata all’organizzazione di riti funebri di ogni tipo.

Se il decesso avviene in casa o in casa di cura

Personalmente, o attraverso l'agenzia funebre Ifar Lacrimini, è necessario chiamare il medico curante o la guardia medica per constatare le cause del decesso e compilare un certificato su apposito modulo.

Se il decesso avviene in ospedale

In questo caso, per la denuncia di morte e le relative certificazioni provvede l’amministrazione ospedaliera. Ifar Lacrimini garantisce anche in questa circostanza un monitoraggio sul corretto svolgimento delle pratiche nei tempi prestabiliti.

Altri casi

Nel caso di morte violenta, improvvisa per strada o in luoghi pubblici, così come nel caso di decesso di persone che vivono sole, o dall’identità ignota, deve essere avvertita l’Autorità giudiziaria (chiamando la Pubblica Sicurezza al numero 113), da cui dipende l’autorizzazione alla rimozione della salma. In questi casi, il corpo viene trasportato all’Obitorio Comunale per gli accertamenti previsti dalla Legge o per il riconoscimento. Durante le prime 24 ore dal decesso (48 nel caso di morte naturale improvvisa), le salme non possono essere racchiuse nel feretro, né essere sottoposte a qualsiasi trattamento che possa ostacolare eventuali manifestazioni di vita.
Consulenza 24h/24 in ogni situazione legata al lutto: 0575 736060
Share by: